Stampa

Palazzo Te

Villa degli ozi e degli svaghi, progettato dal 1525 al 1535 da Giulio Romano allievo di Raffaello, per Federico II Gonzaga, figlio diIsabella D’Este e di Francesco II Gonzaga.
Dalle varie spiegazioni piu’ o meno fantasiose del nome “Te” quella piu’ attendibile e’ del Bertazzolo che lo motiva con l’intersezione di due strade che formavano sull’isola una grande  T divenuta poi “TE” per ragioni eufoniche, la derivazione da ”tejetus”, ovvero localita’ dove sorgevano le “teze”, tipiche capanne con il tetto di paglia.
Federico II volle trasformare il luogo dove sorgevano le antiche scuderie della famiglia Gonzaga, in una sorta di “ villa di rappresentanza”, destinata tanto ai sontuosi ricevimenti quanto ai segreti convegni amorosi con la donna amata Isabella Boschetti.Palazzo Te e’ una tra  le piu’ belle ville che l’Italia possa vantare. Riflesso perfetto di un preciso e non facile momento della storia dell’arte,quello del passaggio dagli splendori rinascimentali alle esuberanze manieriste.Giulio Romano in essa ha creato  tutto, l’architettura come la decorazione di ogni singoloambiente,moltiplicando invenzioni su invenzioni, tanto da alimentare l’ispirazione di generazioni d’artisti. Il committente la volle per stupire gli ospiti a cominciare dall’imperatore Carlo V venuto a conferirgli la corona Ducale.
Basti pensare alla stupefacente sala dei Giganti in cui l’arte realizza alla perfezione il prodigio di sostituirsi alla realta’, creando una scena che coinvolge lo spettatore nell’immane tragedia di un mondo in rovina.

Partner

Contatti

Per informazioni commerciali contatta la segreteria dal nostro form.

Sede in Via Cremona 36,Mantova
Segreteria aperta solo su appuntamento

Video Mantova

Mantova Fortezza

Sopri il nuovo percorso tra arte e guerra di Mantova

Download Pdf

http://www.mantovatourism.it/images/visit-mantova.jpg             download-app2                                social_facebook_box_blue_64